Valli Gestioni Ambientali

ecopneus

Olio esausto

Gli oli esausti vanno conferiti separatamente nei centri di stoccaggio per il successivo trasferimento a centri specializzati nel trattamento di oli esausti.

 

Olio esausto

Olio di frittura, oli per alimenti, oli industriali lubrificanti sono oli esausti a base minerale o sintetica che, una volta utilizzati, esauriscono il proprio scopo e diventano liquidi altamente inquinanti, soprattutto se versati in acqua o rilasciati nel terreno.

Cosa si intende per olio esausto e qual è la disciplina ad esso applicabile?

Sono oli esausti gli oli industiali o lubrificanti, a base minerale o sintetica, divenuti impropri all'uso cui erano inizialmente destinati, in particolare gli oli esausti dei motori a combustione e dei sistemi di trasmissione, nonché gli oli minerali per macchinari, turbine o comandi idraulici e quelli contenuti nei filtri usati. 

Qualunque soggetto detentore dell'olio esausto è tenuto a stivare gli oli esausti in modo idoneo ad evitare qualsiasi commistione tra emulsioni e oli e ogni dispersione o contaminazione degli stessi con altre sostanze. è vietato, inoltre, miscelare gli oli usati con le sostanze tossiche o nocive.

Il soggetto deve cedere e trasferire tutti gli oli usati detenuti al Consorzio obbligatorio delgi oli esausti direttamente, oppure a imprese autorizzate alla raccolta e/o alla eliminazione, comunicando al cessionario tutti i dati relativi all'origine ed ai pregressi utilizzi degli oli usati. 

Sono soggette alla disciplina prevista per gli oli usati anche le miscele oleose, intendendosi per tali i composti usati fluidi o liquidi solo parzialmente formati di olio minerale sintetico, compresi i residui oleosi di cisterna, i miscugli di acque ed olio e le emulsioni.

L'olio esausto da cucina, laddove sia idoneo alla trasformazione, può essere conferito direttamente ai consorzi o, indirettamente, a soggetti incaricati dai consorzi per il recupero, in un'ottica pienamente rispondente alla normativa vigente in materia e all'incentivo al recupero che da anni, ormai, anima la legislazione europea in tema di rifiuti; qualora, invece, l'olio sia inutilizzabile per la trasformazione, si ritiene che debba essere smaltito in impianti di incenerimento o, qualora ciò non sia possibile, in discarica previa sterilizzazione.

Raccolta e stoccaggio

Valli Gestioni Ambientali, azienda specializzata nel trattamento e nel recupero di rifiuti, provvede alla raccolta e allo stoccaggio dell’olio esausto, che viene successivamente conferito ad impianti specializzati che lo sottopongono a trattamenti che ne permettono il riciclo, la rigenerazione, il recupero energetico o, solo in alcuni casi, la termodistruzione.

Dal recupero di olio esausto è possibile ricavare lubrificanti vegetali per macchine agricole, biodiesel, glicerina per la saponificazione, olio base rigenerato.

Contattaci o inviaci la tua richiesta compilando il modulo qui di seguito, specificando le caratteristiche dei rifiuti in tuo possesso. Ti proporremo il servizio che meglio risponde alle tue necessità.

COMPILA IL FORM PER INVIARE LA TUA RICHIESTA
Rifiuto
Azienda
Referente
* Classificazione
* Caratteristiche
* Stato fisico
* Confezionamento
Mezzo di trasporto richiesto
Allegati

NEWS

Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro
18 Ottobre 2021
Le linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS)...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >
Rifiuti assimilabili agli urbani o assimilati? Trova le differenze
20 Agosto 2021
Prima di tutto una definizione: con rifiuti assimilabili...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >
Smaltimento rifiuti: breve guida alla corretta gestione
9 Agosto 2021
Gestione e smaltimento rifiuti sono attività regolate da...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >