Valli Gestioni Ambientali

ecopneus

Normative

Gestire correttamente raccolta, stoccaggio, trattamento, recupero e smaltimento dei rifiuti è una responsabilità sancita e regolamentata dalla legge.

In Italia il principale riferimento normativo che disciplina la gestione dei rifiuti è il Codice Ambientale – Decreto Legislativo 152 del 2006 e successive modifiche e integrazioni.

Attenersi al rispetto del Codice Ambientale non è solo adempiere a obblighi di legge, ma è anche e soprattutto un atto di responsabilità sociale: una corretta gestione dei rifiuti rappresenta un contributo attivo alla tutela dell’ambiente e della salute.

Qui la versione integrale del testo del D.Lgs. 152/2006.

Oneri del produttore di rifiuti

Le aziende produttrici di rifiuti sono le prime responsabili della loro corretta gestione. Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, al produttore del rifiuto spetta:

  • la classificazione del rifiuto, con l’attribuzione del corretto codice EER e le caratteristiche di pericolo del rifiuto;
  • la selezione di trasportatori e impianti di trattamento idonei;
  • il controllo delle autorizzazioni del trasportatore e dell’impianto di recupero designati;
  • l’onere di vigilanza sul buon esito del trasporto dei rifiuti verso l’impianto di recupero/smaltimento e il suo impiego;
  • la compilazione dei documenti necessari:
    • Formulari di identificazione del rifiuto (FIR);
    • Registri di carico e scarico;
    • Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD).

Scarica qui la nostra circolare informativa che offre un compendio in materia di gestione amministrativa dei rifiuti per i produttori.

Valli Gestioni Ambientali è l’interlocutore ideale per la gestione dei vostri rifiuti: con estrema attenzione e in continuo aggiornamento segue meticolosamente tutte le fasi di gestione dei rifiuti di sua competenza normate dalla legge, garantendo un servizio completo, “chiavi in mano”

Incentivi

La corretta gestione e l’adeguato smaltimento dei rifiuti, specialmente se particolarmente pericolosi e impattanti, è periodicamente oggetto di incentivi statali e operazioni di defiscalizzazione.

Anche per questo è bene tenersi in costante aggiornamento. Di seguito segnaliamo alcuni dei portali istituzionali a cui poter fare riferimento in tema di incentivi e sgravi fiscali:

  • Incentivi/Ecobonus smaltimento amianto;
  • Direzione Generale per i rifiuti e l'inquinamento - Ministero dell'Ambiente;
  • Sezione Ambiente - Regione Lombardia;
  • Bando Isi - Inail (Finanziamento per "Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto").

SCARICA ORA

COMPILA IL FORM PER INVIARE LA TUA RICHIESTA
Rifiuto
Azienda
Referente
* Classificazione
* Caratteristiche
* Stato fisico
* Confezionamento
Mezzo di trasporto richiesto
Allegati

NEWS

9 Gennaio 2022
In seguito all’approvazione dei seguenti decreti: D.L. 24...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >
Smaltimento olio motore esausto
7 Gennaio 2022
Smaltimento olio motore esausto : caratteristiche e come...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >
Rifiuti speciali ospedalieri o sanitari
6 Gennaio 2022
Per rifiuti speciali ospedalieri o sanitari si intendono...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >