Valli Gestioni Ambientali

ecopneus

News
5 Novembre 2021

Economia circolare rifiuti

La L. 108/2021 di conversione del D.L. 77/2021 (Governance del piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure) ha apportato alcune modifiche al D.Lgs. 152/2006 (Testo Unico ambiente - Norme in materia ambientale) sulla scorta di quanto disposto dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) e dal PNIEC (Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima).

I PNRR sono sostenuti finanziariamente dal Reg. UE 2021/241 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 12/02/21 con cui è stato istituito il Dispositivo per la Ripresa e la Resilienza (Recovery and Resilience Facility o RRF) per assicurare la ripresa e migliorare la resilienza dell’Unione e dei suoi Stati membri e si configurano come gli strumenti per la ripartizione tra gli Stati membri delle risorse finananziarie messe a disposizione dall'Unione Europea.

Nel PNRR italiano, ufficialmente trasmesso alla Commissione europea il 30 aprile 2021, vengono proposte le riforme “orizzontali” della Pubblica Amministrazione e della Giustizia e le riforme “abilitanti” di semplificazione e razionalizzazione della legislazione e di promozione della concorrenza. Vengono prefigurate, inoltre, altre riforme destinate ad accompagnare l’attuazione del suddetto Piano, tra cui la Riforma fiscale.

Il nocciolo del PNRR italiano si sviluppa introno a tre assi strategici (digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica e inclusionesociale) e sei Missioni, coincidenti con i sei Pilastri menzionati dal Reg. RRF, e cioè:

  1. Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura;
  2. Rivoluzione verde e transizione ecologica;
  3. Infrastrutture per una mobilità sostenibile;
  4. Istrutture e ricerca
  5. Inclusione e coesione
  6. Salute.

La Missione 2 del PNRR, volta a realizzare la transizione verde ed ecologica della società e dell'economia per rendere il sistema sostenibile e garantire la sua competitività, comprende interventi volti a migliorare la capacità di gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti ed un avanzamento dell'economia circolare, consistenti nella realizzazione di nuovi impianti di gestione rifiuti e ammodernamento degli impianti esistenti per il trattamento, riciclaggio e lo smaltimento, ad esempio, dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata, delle acque reflue, dei rifiuti tessili, dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), dei rifiuti in carta e cartone e dei rifiuti plastici.

Sono inoltre previsti interventi per l'adozione di una strategia nazionale per l’economia circolare, di un programma nazionale per la gestione dei rifiuti e di nuove procedure di autorizzazione e gare d’appalto, anche al fine di supportare l’applicazione di Criteri Ambientali Minimi (CAM) da parte delle stazioni appaltanti.

Tra le principali novità introdotte con il recente D.L. 77/2021 vi sono:

- la modifica della disciplina della cessazione della qualifica di rifiuto (End of Waste);

- la soppressione in tutta la Parte IV del D.Lgs. 152/2006 dei riferimenti ai rifiuti assimilati agli urbani; a tale proprosito, si ricorda che, per applicazione del D.Lgs. 116/2020, dal 1° gennaio 2021 i rifiuti possono essere classificati sulla base dell'origine come rifiuti speciali o rifiuti urbani;

- l'eliminazione dell'attestazione di avvenuto smaltimento;

-  la sostituzione dell'allegato D alla parte IV del D.Lgs. 152/2006 con una nuova verisone coerente con le definizioni di cui alla decisione 2014/955/UE.  Si segnala in particolare l'eliminazione della voce EER 07.02.18 "scarti di gomma".

 

Anche Valli Gestioni Ambientali opera nel rispetto dei principi dell'economia circolare. Contattaci per saperne di più.

 

NEWS

Auguri di buone feste da Valli Gestioni Ambientali
1 Dicembre 2021
Le festività natalizie sono ormai prossime. Valli Gestioni...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >
Cos’è la Dichiarazione ambientale?
8 Novembre 2021
Qual è l’ impatto ambientale di un'attività produttiva? A...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro
18 Ottobre 2021
Le linee guida dell’ Istituto Superiore di Sanità (ISS)...
Come smaltire i DPI utilizzati nei luoghi di lavoro Scopri di più >